Efficientamento energetico

INGI accompagna i suoi clienti, privati e business, nelle scelte energetiche più opportune per il conseguimento degli obiettivi di riduzione dei consumi e massimizzazione del risparmio energetico.

INGI:

    • redige una diagnosi energetica ed uno studio di fattibilità
    • redige i progetti
    • ricerca i finanziamenti
    • realizza gli interventi
    • garantisce il risultato

Dagli impianti tradizionali a quelli da fonti rinnovabili, INGI trova la soluzione su misura alle esigenze del cliente!

Consulenza

INGI è innanzitutto uno studio di consulenza, ingegneria e certificazione che da sempre si è posto l’obiettivo di ricercare ed applicare soluzioni ottimali sia sotto l’aspetto tecnico che economico.

INGI accompagna i suoi clienti nelle scelte energetiche più opportune per il conseguimento degli obiettivi di riduzione delle emissioni e di risparmio energetico/economico, redigendo i progetti, ricercando i finanziamenti e, quando richiesto, anche eseguendo le opere relative.

INGI può contare su un’organizzazione che copre molteplici discipline offrendo soluzioni globali nel settore Ambientale ed Energetico

INGI è una realtà attiva nei settori degli Impianti da Fonti Rinnovabili (Geotermia, Solare Termico, Pompe di Calore, Teleriscaldamento e Cogenerazione e Fotovoltaici). 

Il now-how acquisito in più di 15 anni ha permesso all’azienda di sviluppare competitività e professionalità al proprio interno, creando un team di professionisti all’avanguardia nei vari settori dell’ingegneria.

Diagnosi energetica

La vera sfida per il futuro è quella della riqualificazione degli edifici esistenti.

Alla base di qualsiasi intervento di riqualificazione energetica c’è un’approfondita diagnosi energetica (o audit energetico), grazie alla quale è possibile individuare lo stato dell’edificio e selezionare le opportunità di intervento per il miglioramento delle prestazioni energetiche in relazione alle soluzioni tecniche proponibili, ai rapporti costi-benefici e ai tempi di ritorno degli investimenti necessari a realizzarle.

Attestato di prestazione energetica

L‘Attestato di Prestazione Energetica è un documento che, attraverso specifici strumenti di calcolo, descrive le caratteristiche energetiche di un edificio. E’ uno strumento di controllo che sintetizza con una scala da A a G le prestazioni energetiche degli edifici.

L’APE deve essere obbligatoriamente redatto e asseverato da un “soggetto accreditato” chiamato certificatore energetico.

Ha una validità temporale di dieci anni a partire dal suo rilascio, e deve essere aggiornato ad ogni intervento di ristrutturazione che modifica la prestazione energetica dell’edificio o dell’impianto.

Ai fini della validità del documento, l’APE deve essere registrato presso il catasto energetico e timbrato per accettazione dal Comune di competenza.

Per gli edifici di nuova costruzione l’”Attestato di Prestazione Energetica” deve essere rilasciata alla fine della costruzione; per gli edifici esistenti è obbligatorio al momento dell’ acquisto o della locazione di un immobile ed è utile per informare sul consumo energetico e aumentare il valore degli edifici ad alto risparmio energetico.

Nell’APE sono indicati:

  • i dati del proprietario dell’immobile, del catasto energetico, del soggetto certificatore, dell’immobile e dell’edificio e i dati catastali;
  • la mappa satellitare dell’edificio;
  • la classe energetica di appartenenza;
  • le emissioni di gas ad effetto serra in atmosfera;
  • gli indicatori di prestazione energetica;
  • le caratteristiche dell’impianto termico;
  • i possibili interventi migliorativi dell’impianto termico dell’edificio;
  • il timbro e la firma del soggetto certificatore;
  • note varie ed eventuali.

Studio di fattibilità

Prima di realizzare qualunque intervento, è bene effettuare uno studio di fattibilità delle possibili soluzioni proposte, in modo da valutarne in anticipo risultati e implicazioni in termini economici.

Lo studio di fattibilità valuta la convenienza e la logica di un intervento, ne definisce le attività, stima i risultati attesi e fornisce un’analisi approfondita di tutte le condizioni esterne.

È un’analisi tecnica che trasforma un’idea progettuale in concrete proposte di investimento basate sulla valutazione degli strumenti, delle tecniche e delle risorse necessarie a realizzare il progetto.

Progettazione

INGI srl è innanzitutto una società di ingegneria, che opera nel settore dell’ambiente e dell’energia in diverse discipline specialistiche con svariati collaboratori. 

INGI ricerca soluzioni ottimali sia sotto l’aspetto tecnico che economico, ponendosi come obiettivi il risparmio energetico e la convenienza economica, nel pieno rispetto delle norme vigenti.

INGI si occupa della progettazione e realizzazione di impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili (Fotovoltaico, solare termico, eolico, geotermico, mini-idroelettrico), civili ed industriali, della direzione lavori e certificazione, fino alla loro esecuzione “chiavi in mano”, selezionando i migliori fornitori e installatori per le proprie realizzazioni.

Pensiamo che oggi qualità ed efficienza energetica siano il risultato complesso di un approccio che richiede necessariamente il ruolo di un unico referente/responsabile a cui tutte le figure che ruotano attorno all’opera devono fare riferimento.

Per questo INGI gestisce tutte le fasi della progettazione ed esecuzione, fino al collaudo, per offrire la massima qualità e trasparenza al committente.

Fotovoltaico

Un impianto fotovoltaico è un impianto per la produzione di energia elettrica. L’energia solare incidente sulla superficie terrestre viene trasformata direttamente in energia elettrica, sfruttando le proprietà del silicio, un elemento semiconduttore molto usato in tutti i dispositivi elettronici.

L’installazione di un impianto fotovoltaico è una scelta che ti permette di risparmiare notevolmente sui costi dell’energia elettrica, già oggi gravosi e destinati ad un continuo aumento nei prossimi anni.

Investire nel fotovoltaico è una scelta intelligente e vantaggiosa che consente di risparmiare in modo significativo sui costi dell’energia elettrica.

L’utilizzo dell’energia elettrica generata dal proprio impianto fotovoltaico nell’istante in cui viene prodotta, permette di ridurre il costo sostenuto per la bolletta energetica poichè si riduce la quantità di energia acquistata dalla rete elettrica.

Per ottimizzare il proprio autoconsumo si può integrare l’impianto fotovoltaico con nuove tecnologie, come le pompe di calore, o utilizzare sistemi di immagazzinamento dell’energia prodotta e non consumata all’istante.

Solare termico

L’impianto solare termico permette di convertire l’energia solare in energia termica, senza nessuna emissione inquinante e con il risparmio economico associato al mancato utilizzo di fonti energetiche tradizionali (energia elettrica o combustibili fossili).

L’energia termica viene utilizzata per produrre acqua calda ad uso sanitario o riscaldare gli ambienti.

Un impianto solare termico standard è composto da diversi elementi, ognuno con una funzione specifica. I principali sono il collettore, che serve a captare la radiazione solare e trasformarla in energia termica, e il serbatoio per accumulare il calore generato.

Illuminazione

Illuminare un ambiente con le luci a LED offre moltissimi vantaggi: affidabilità, elevata efficienza luminosa, risparmio energetico. Il vantaggio principale è di un consumo minore di almeno l’80% rispetto alle tradizionali fonti luminose e una durata 20 volte superiore (circa 25 anni).

INGI srl progetta e realizza soluzioni per aziende (negozi, industrie, parcheggi, hotel, centri commerciali, case di cura…) e privati. 

Proponendosi come partner ideale per l’efficientamento energetico degli edifici, INGI è in grado di studiare soluzioni complete, partendo dall’analisi del sistema esistente, alla scelta della soluzione che soddisfa al meglio le esigenze del cliente e la relativa implementazione.

Pompe di calore

La Pompa di Calore è una macchina che sfrutta la differenza di temperatura tra l’ambiente esterno e quello interno per produrre energia termica per il riscaldamento invernale, per la climatizzazione estiva, nonché per la produzione di acqua calda sanitaria.

La pompa di calore sottrae l’energia naturale dalla terra, aria e acqua trasferendola ai nostri impianti: grazie all’ampia varietà di applicazioni, le pompe di calore sono idonee a tutte le tipologie di utenze e permettono di soddisfare il fabbisogno energico e termico con notevoli vantaggi, sia ambientali che economici.

La pompa di calore consente di incrementare sensibilmente il rendimento del Vostro impianto!

Cogenerazione

La cogenerazione è la produzione combinata di elettricità e di calore da un unico impianto.

E’ possibile anche una particolare integrazione con macchine frigo per generare raffrescamento, in tal caso viene definita TRIGENERAZIONE.

Il sistema di cogenerazione consente da un lato di produrre acqua calda sanitaria e riscaldamento, dall’altro di generare elettricità.

L’energia elettrica prodotta in eccesso può inoltre essere canalizzata nella rete elettrica.

Il calore prodotto dai cogeneratori può essere in alcuni casi opportunamente accumulato, per un utilizzo posticipato rispetto alla produzione. L’accumulo del calore è realizzabile grazie a dei serbatoi di acqua calda termicamente isolati, ai quali è possibile collegare non soltanto il cogeneratore, ma anche altri eventuali generatori di calore come pannelli solari, pompe di calore e caldaie.

Biomassa

Con il termine Biomassa vengono classificate tutte le caldaie che sono alimentate con combustibile di tipo biomassa, ovvero con residui provenienti da coltivazioni agricole e dalla deforestazione e da attività industriali della lavorazione del legno e della carta, con scarti di origine biologica, con legna che si può ardere, con rifiuti di tipo urbano…

Per l’uso residenziale vengono di norma utilizzate biomasse legnose, essenzialmente costituite da legna, che rappresentano una fonte energetica rinnovabile (il legno infatti ricresce naturalmente, al contrario dei giacimenti petroliferi che si esauriscono) e neutra rispetto alle emissioni di CO2, cioè anidride carbonica.

I tre tipi di biomasse utilizzati per le caldaie a biomassa residenziali sono:

  • Pellets (scarti di lavorazione legno resi in cilindretti pressati)
  • Cippato (pezzettini di legno, possono usare anche a noccioli di pesca, sansa ed altri residui vegetali secchi ed opportunamente lavorati)
  • Legna (pezzi di legna opportunamente tagliati, preferibilmente secca).

Biogas

INGI progetta e realizza impianti biogas di varie dimensioni: da piccole strutture dove l’energia prodotta è destinata al soddisfacimento dei propri bisogni, ai giganteschi parchi di energia centralizzata utilizzati per fornire gas ed elettricità alla rete nazionale.

Gli impianti Biogas sono alimentati dalla maggior parte dei rifiuti prodotti delle industrie alimentari/agricole e delle colture energetiche: liquami zootecnici (suini, bovini, avicoli, equini, ecc.), substrati di natura vegetale, provenienti da colture dedicate (insilati di mais, sorgo, ecc.) o da scarti di varia natura (industria agro-alimentare, ecc.).

Le centrali a biogas funzionano attraverso un processo di fermentazione – digestione – metanizzazione: trasformano la materia attraverso la “digestione anaerobica” che, in assenza d’aria e per mezzo di batteri che si nutrono della sostanza organica, producono gas/metano e digestato.

La digestione anaerobica è un processo biologico complesso attraverso il quale, in assenza di ossigeno, la sostanza organica viene trasformata in biogas, o gas biologico, costituito principalmente da metano e anidride carbonica.

L’energia elettrica e termica necessaria al funzionamento dell’impianto e alle necessità dell’azienda agricola, viene prelevata direttamente dalla centrale stessa. L’energia elettrica in eccedenza viene ceduta alla rete e la termica utilizzata per altri scopi utili all’attività agricola.